Parto dalle riflessioni fatte in questi giorni per una consulenza aziendale, per parlare di motivazione e per darti consigli pratici e modi per motivarti.

Intanto forse non sai che i tipi di motivazione sono tanti, e che tantissimi studiosi si sono approcciati al tema. Prima si sono concentrati nel capire cosa c’è dentro la motivazione (teorie del contenuto), poi come funziona (teorie del processo) poi di come utilizzare gli obiettivi per accrescerla (teorie del goal setting).

Ma al di là delle varie componenti della motivazione, intanto ti accenno al fatto che di motivazione ce n’è essenzialmente di due tipi: 

  • ESTRINSECA: si compie una azione per una ragione esterna a sè stessi (es. soldi, carriera, aumento, premi…)
  • INTRINSECA: fare una cosa per interesse interno alla persona di realizzarla (autorealizzazione, valori, convinzioni…)

A te cosa interessa questa distinzione? Beh i riconoscimenti esterni sono sicuramente importantissimi e motivanti, ma serve una motivazione interna-intrinseca per motivarti davvero. La spinta a fare qualcosa, a raggiungere un obiettivo deve nascere da te, non solo perché altri ti promettono qualcosa in cambio di una tua prestazione, o perché ti regalano qualcosa.

E quindi come si fa?

1 . Definisci l’obiettivo che ti prefiggi

Già ti ho spiegato che serve la tua motivazione intrinseca, ma come si raggiunge? Chiarificando la tua vision e il tuo obiettivo. Secondo me (ma anche secondo molti esperti di questa tematica) non puoi essere motivato se non hai obiettivi chiari davanti a te.

Se ti può servire su un foglio prova a dettagliare le possibilità che hai davanti e che vorresti raggiungere.

2. Metti dettagli al tuo obiettivo raggiunto

Dettagli, dettagli, dettagli: non mi stancherò mai di dirlo durante i training e le consulenze one-to-one. I dettagli sembrano banali ma sono fondamentali per permetterti di fare un passo fuori dalla staticità e metterti in movimento verso il cambiamento.

3. Credici

Sì, al fatto che tu ce la possa fare ci devi credere.

Al fatto che davvero quel sogno nel cassetto sia realizzabile. Come ti senti se hai raggiunto il tuo obiettivo? Non accontentarti di una risposta vaga, pensa al dettaglio di cosa significa per te raggiungere la “destinazione”.

4. Mettiti in azione

Non aspettare che tutto sia perfetto. Hai la tua vision, bella e dettagliata. Ce l’hai davanti, l’hai scritta? Ti fa battere il cuore? Allora parti, comincia il tuo cammino.

Non aspettare di essere pronto al 100%, non lo sarai mai!

5. Recupera risorse

Hai dentro di te tantissime risorse preziose, che fanno parte della tua storia di vita, personale e professionale, amicale e gruppale. Ogni ambito della tua vita ti ha donato risorse e capacità. In questo post trovi qualche esempio: risorse interne ed esterne a te per motivarti e raggiungere quello che vuoi. Si tratta magari solo di vedere quella tua capacità non come un limite ma come un dono prezioso che puoi utilizzare in modo nuovo. Magari sei una persona pignola e precisina, e questo ti rende attenta e meticolosa.

Trova il bello dentro di te e nelle tue caratteristiche, sai fare così tante cose che neppure riesci a contarle tutte assieme.

ORA TOCCA A TE
Non voglio darti troppi esercizi per questa settimana, quindi continuerò a parlarti delle altre 5 strategie utili nell’articolo della prossima settimana. 

Sei curioso di sapere quali sono gli altri modi per motivarti?!

  • Fai gli esercizi e raccontami come è andata?
  • Le hai utilizzate? Parliamone nei commenti! 

Alla prossima, con gli altri five step delle tua motivazione!