Obiettivi di business: parliamone!

In un articolo precedente ho parlato della differenza tra vision e obiettivi, e ora vediamo come definirli.

Come devono essere? Quali domande-guida possono essere utilizzate per dettagliarli?

Obiettivi di business

Gli obiettivi orientano le nostre azioni e sono una traduzione concreta di ciò che ci muove ad intraprendere una attività in proprio. Vanno definiti secondo il famoso acronimo “SMART”.

Per essere utili devono essere:

  • Specifici
  • Misurabili
  • Achievable (realizzabili e raggiungibili)
  • Rilevanti
  • Time based (legati a un orizzonte temporale)

In questo modo, gli obiettivi aiutano a controllare lo stato di avanzamento del proprio progetto e del business in generale.

Permettono di misurare a che punto siamo, cosa funziona e cosa no.

Permettono di costruire un piano di azione (se stai pensando che ti servirebbe un aiuto vai a questa pagina) e di rispettarlo senza perdersi nei tempi o nel cosa fare.

Obiettivi di business: a cosa servono

Ti servono perché aiutano a calibrare o revisione il business in determinate fasi dell’anno o di un nuovo progetto.

  • A che punto sono?
  • Come sta andando?
  • In concreto cosa devo fare ora?

Revisione costantemente cosa si sta facendo, a che punto siamo, cosa serve fare aiuta e non “perdersi per strada” e sapere cosa si vuole raggiungere.

Obiettivi troppo vaghi

Il rischio per molti freelance e piccoli imprenditori è di formulare obiettivi di business troppo vaghi e quindi inutili per la revisione del business o per la costruzione del proprio piano d’azione.

Esempi di obiettivi vaghi possono essere:

  • “voglio guadagnare di più nei prossimi mesi”
  • “vorrei gestire meglio i clienti”
  • “avere più tempo per me o prendermi più cura del mio benessere”
  • “crescere e sviluppare il mio business”

Tutti questi obiettivi sono vaghi, troppo ampi e non seguono lo SMART di cui abbiamo parlato sopra.

Domande guide per definire gli obiettivi

Faccio qualche esempio di domande-guida che possono aiutare a dettagliare meglio gli obiettivi vaghi riportati nel paragrafo precedente:

  • Quanto voglio guadagnare e in che modo?
  • Cosa vuol dire per me avere più tempo?
  • Quanto tempo desidero e per fare cosa?
  • Come capisco che ci sono arrivato? Da cosa lo misuro?

Questi sono solo alcuni esempi, spesso non facili da tradurre nella pratica. Ma soprattutto se messe per iscritto e revisionate costantemente, le risposte a queste domande potranno dare grandi risultati.

Alcuni esempi di obiettivi di business

E’ davvero fondamentale dettagliare al massimo e definire cosa, come, con che tempistiche raggiungerlo.

Classicamente, alcuni esempi di obiettivi possono essere:

  • gestione dei clienti: come vuoi gestirli meglio? Cosa hai intenzione di implementare entro il prossimo mese?
  • crescita del business: quanti clienti in più voglio avere nel prossimo trimestre? quale nuovo prodotto/servizio lanciare nei prossimi mesi e come?

Tutti questi obiettivi saranno da declinare in indicatori specifici: come capisco/misuro di aver raggiunto l’obiettivo?

Allora, ora è tempo di mettersi in azione e definire: hai già scritto e dettagliato i tuoi obiettivi di business?