In un altro articolo ti ho parlato di credibilità professionale e di come aumentarla. Ora vediamo un diverso ma correlato: quando la reputazione professionale viene compromessa

Può succedere che per quale motivo, reale o presunto (e soprattutto con l’online che rende il passaggio di informazioni più rapido “sulla piazza”), che la tua credibilità venga minata. Per qualcosa che hai fatto, per qualcosa che non hai fatto intenzionalmente, per ciò che fa un concorrente o un cliente.

O semplicemente per una situazione negativa che viene a crearsi e che magari non hai saputo gestire per il meglio.

Qui la mia ipotesi di cosa fare, ma soprattutto se la situazione è grave ricordati di rivolgerti ad un professionista specializzato in web reputation, o un avvocato. La mia intenzione non è sostituirmi a questi professionisti specializzati, ma integrare le competenze ed esperienze.

A me è capitato un episodio negativo due anni fa, nel quale non ho avuto la possibilità di spiegare cosa era accaduto e perché era stato frainteso. Ed è stato il periodo più difficile della mia vita: da lì una serie di fatiche, insicurezze, ansie, preoccupazioni a non finire, che mi hanno fatto “chiudere a riccio”. Ho fatto una serie di errori a cascata, ero talmente preoccupata di ogni cosa che ho pensato di chiudere la P.Iva e lasciar perdere il mio lavoro, che non ne valeva la pena, che stavo sbagliando tutto. Insomma una spirale negativa di cui non vedevo la fine.

Ero dominata dalla paura, letteralmente. La paura guidava ogni mossa e la luce, la passione, la voglia avevano lasciato lo spazio al terrore. C’era solo il silenzio che avevo creato attorno, e tanta voglia di non parlarne (ma dentro continuavo a macinare e pensare, e non riuscivo a fermare il logorio mentale).

E stato un periodo difficilissimo ma mi sono fatta aiutare. E, anche in questo caso, avrei voluto qualcuno che mi aiutasse a capire come muovermi in una situazione simile.

Parti da una revisione e riflessione su quanto accaduto

Che tu sia “colpevole” del misfatto o meno, sicuramente c’è qualcosa nelle tue possibilità per poter evitare situazioni simili in futuro.

Esistono le colpe, esistono gli errori: fanno parte delle sperimentazioni, dei tentativi, della crescita.

Tutti commettono errori. È per questo che c’è una gomma per ogni matita.

Proverbio giapponese

Il punto non è non fare errori, ma come reagire e recuperare, una eventuale credibilità minata dall’accaduto.

Quindi, so che è difficile, ma la cosa più saggia che tu possa fare è concentrarti su cosa puoi fare ora.

E la risposta “Non posso fare niente” non è accettabile.

Recuperare la reputazione e credibilità professionale

Concentrati su ciò che puoi fare per recuperare la credibilità, anche se ti sembra impossibile.

Ci sono sicuramente molte cose sulle quali puoi agire concretamente (chiedere aiuto o supporto, raccogliere testimonianze positive, pensare a strategie di branding e marketing differenti…).

Come farebbero altrimenti le grandi aziende?

Ad una azienda grande, che è esposta e mediatica può capitare uno scivolone, un fraintendimento, una campagna pubblicitaria troppo avveniristica e mal interpretata. Ovvio che hanno un team di professionisti dedicati, che tu non hai, ma quale è il punto focale che ti può servire?

Che ci lavorano e trovano la strategia. Non se ne parla di lasciar perdere, di chiudersi, di dire “non possiamo fare nulla”

La priorità è ricostruire la tua tranquillità.

Dopo che hai pensato a strategie e soluzioni, torna su di te e sul recuperare la fiducia in te stesso nonostante l’errore o i misfatto.

Tu sei il motore del tuo business, tu sei il professionista che sei sempre stato e che sarai ancora. Dentro di te c’è il tuo motore che è la cosa più importante: da coccolare, far riposare, calmare.

Nel tuo personal branding, come hai potuto sperimentare se hai seguito il corso gratuito Branding Mindset, tu e ciò che pensi di te stesso è la cosa più importante. Perciò se ritieni, appunto magari a seguito di un episodio spiacevole di non meritare clienti o credibilità, le cose non possono che peggiorare.

Per quello ti dicevo all’inizio, è importante farti aiutare da un professionista esterno che ti aiuti a focalizzarti, recuperare energie e voglia.

Non sottovalutare questo passaggio, è importantissimo.

Non puoi lucidamente ragionare allo sviluppo del tuo brand se non recuperi la tranquillità di chi è in grado di generare, di creare un pezzo di mondo nuovo e con la tua impronta.

Ti sono mai capitati casi come questo? In cui vedevi tutto nero e pensavi di nascondere la testa come gli struzzi sotto terra? Parliamone in modo protetto nel gruppo FB Business Empowerment per freelance.